Google+

Notti d'Estate a Castel Sant Angelo

Notti d’estate a Castel Sant’Angelo
Castel Sant’Angelo riapre le sue porte, nelle calde serate estive, per consentire a romani e turisti la visita di questo straordinario monumento ricco di suggestioni. 
Il programma comprende da martedì alla domenice, speciali visite guidate gratuite in italiano, inglese, francese e spagnolo in ambienti solitamente chiusi al pubblico: 

Il Passetto di Borgo
Un suggestivo camminamento di circa 800 metri che collega il Castello ai Palazzi Vaticani, ricavato al di sopra delle mura che delimitavano la cittadella leonina. 
Le Prigioni storiche
Anguste celle che furono usate come prigioni dal Rinascimento sino all’Ottocento, ove furono segregati personaggi come il Papa Paolo III Farnese, l’umanista italiano Pomponio Leto, Benvenuto Cellini, Giuseppe Balsamo noto come il conte di Cagliostro. 
La Stufetta di Clemente VII
Un gioiello architettonico e decorativo della prima metà del Cinquecento, era la sala da bagno dei pontefici, uno dei pochissimi esempi di bagni rinascimentali. 
Nel Cortile della Balestra, si terranno concerti gratuiti di musica classica, lirica e jazz (come da programma consultabile nella sezione PROGRAMMA CONCERTI). Artisti di primissimo piano come Danilo Rea, Fabrizio Bosso, Gabriele Mirabassi, Alessandro Carbonare e il Quartetto Bernini - si alterneranno con numerosi giovani ed affermati talenti, tra i quali Paolo Taballione, Tilly Cernitore, Enrico Zanisi, Mattia Cigalini.
Le Mole 
Il mulino risalente al tardo Cinquecento per la guarnigione di Castello. Ogni sera visite guidate illustreranno l’usuale percorso, arricchito anche dal punto ristoro nel Giretto coperto di Alessandro VII. 
Nella Sala delle Colonne tutti i giorni, sino alle ore 24.00, sarà possibile vedere la mostra “Castel Sant’Angelo e la Grande Guerra”.
Nella Sala situata nell’ultimo livello del Castello, poco prima di accedere alla Terrazza dell’Angelo, si potrà ammirare la decorazione a trompe l'oeil ispirata a temi patriottici e di guerra, realizzata nel 1926 da Duilio Cambellotti.
Dall’ingresso per la rampa elicoidale si potrà salire ad ammirare le decorazioni dei fastosi appartamenti papali del Rinascimento, sostare negli eleganti cortili, esplorare le prigioni, passeggiare da un bastione all’altro sul Tevere, lungo la Marcia Ronda e fino alla Terrazza dell’Angelo, godendo della vista più bella di Roma. Nel Giretto scoperto di Alessandro VII, il pubblico potrà concludere piacevolmente la serata alla Caffetteria e al Ristorante panoramici.

Approfitta di questo evento per scoprire...